Cagliata di mandorle, scorza di limone, nettare d’api e germogli

Pubblicazione 28 Apr 2016

Cagliata di mandorle, scorza di limone, nettare d’api e germogli

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 g di cagliata di mandorle*
  • 2 cucchiai di nettare d’api
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Scorza di 1 limone
  • Sale fine
  • Qualche foglia di maggiorana o di timo

*CAGLIATA DI MANDORLE

  • 200 g di mandorle bianche da ammollare 8-24 ore
  • 40 ml di aceto di mele
  • 2 g di sale fine

Preparare il latte di mandorla frullando le mandorle con 950 ml di acqua. Filtrare con un panno pulito, mettere da parte i circa 150 g polpa ottenuti (si può congelare o essiccare per farne farina).

Portare a 85° il litro di latte mescolando ogni tanto con un cucchiaio di legno o silicone. Quando avrà raggiunto 80° salare e mescolare. A 85° versare i 40 ml di aceto e mescolare lentamente con un cucchiaio in materiale plastico o legno (non di acciaio), spegnere e coprire. Lasciare riposare almeno 1 ora.

Preparare un colino rivestito con una garza o un telo appoggiato sopra ad una bacinella. Con un mestolo versare il liquido cagliato (due o tre mestoli per volta). Chiudere e riporre in frigorifero a scolare per 24-36 ore. Terminato questo tempo si può travasare in un contenitore ermetico.

COMPOSIZIONE DEL DOLCE

Disporre nei piatti la cagliata aiutandosi con due cucchiai, aggiungere il nettare d’api, l’olio, il timo e la scorza di limone. Servire con germogli.