Quanto pesa una mandorla?

Pubblicazione 18 Ott 2019

Quanto pesa una mandorla?

quanto pesa una mandorla

Mandorle sgusciate 1,1 g; uno dei parametri che viene tenuto in maggiore considerazione a livello internazionale è il “calibro” dei frutti: per calibro dei frutti si intende il numero di frutti contenuto in 1 oncia (che corrisponde a 28,35 g) o in 1 libbra (che corrisponde a 454 g) di prodotto. Per fare un esempio pratico quando si parla di mandorle categoria 16/18 significa che in 1 oncia di mandorle si trovano mediamente fra i 16 e i 18 frutti

Esistono numerose tipologie di frutta in guscio e i singoli frutti hanno dimensioni e pesi considerevolmente diversi fra una categoria e l’altra. Quello che magari è meno noto è che le dimensioni dei frutti possono essere molto diversi anche all’interno della stessa tipologia, fra mandola e mandorla ad esempio, e anche fra i frutti raccolti dalla stessa pianta! Come avviene per gli animali e per gli esseri umani anche la crescita e lo sviluppo della frutta è influenzato dall’ambiente esterno e dal “nutrimento” e la frutta secca non fa eccezione. L’elevata variabilità della frutta secca può essere dovuta alla specifica pianta, alla tipologia, alla zona di raccolta, all’esposizione al sole, alla ricchezza del terreno di crescita, alla variabilità climatica delle stagioni e agli agenti atmosferici.

Quando si acquista frutta secca in grandi quantità, dato che è impossibile che tutti i frutti all’interno della stessa partita abbiano la stessa identica dimensione, uno dei parametri che viene tenuto in maggiore considerazione a livello internazionale è il “calibro” dei frutti: per calibro dei frutti si intende il numero di frutti contenuto in 1 oncia (che corrisponde a 28,35 g) o in 1 libbra (che corrisponde a 454 g) di prodotto. Per fare un esempio pratico quando si parla di mandorle categoria 16/18 significa che in 1 oncia di mandorle si trovano mediamente fra i 16 e i 18 frutti e questo tipo di classificazione viene utilizzata anche per anacardi, arachidi, noci del Brasile, noci pecan e pistacchi. Lo stesso discorso non vale invece per nocciole, noci, noci di macadamia e semi di zucca che invece vengono fisicamente misurati con il calibro, ad esempio quando si parla di nocciole di categoria 13 – 15 significa che in quella partita di nocciole i frutti hanno un diametro che si aggira intorno ai 13 – 15 mm.
Considerando i parametri sopra elencati, è quindi possibile intuire che se si vuole conoscere il peso dei frutti presenti all’interno di una confezione o si pesa singolarmente ogni frutto oppure quello che si può calcolare è un peso medio.

Ma quanto pesa la frutta secca?

Di seguito una tabella riassuntiva dei pesi medi dei singoli frutti presenti su Frutta e Bacche:

25-30g di frutta secca al giorno, questo è il quantitativo ideale per avere una vita lunga e, soprattutto, in salute.
Ormai l’intera comunità scientifica è concorde sul fatto che il consumo regolare e moderato di frutta secca, inserito all’interno di un regime alimentare equilibrato e accompagnato da uno stile di vita sano, possa contribuire al mantenimento dello stato di salute e alla riduzione del rischio di insorgenza di diverse patologie, senza influire negativamente sul peso corporeo. Questo è da imputare soprattutto alla particolare composizione in grassi, proteine, vitamine, minerali, fibre e molecole complesse (fitosteroli, tocoferoli, composti fenolici, molecole con azione antinfiammatoria, ecc.) che fanno della frutta secca un alimento molto importante e completo dal punto di vista nutrizionale, adatto come spuntino spezza-fame e dal buon potere saziante.

In conclusione: è normale che all’interno della singola confezione si trovino singoli pezzi di frutta secca di dimensioni e pesi diversi fra loro.
Per poter capire a quanti pezzi di frutta secca corrispondono 30 g è possibile fare riferimento al nostro precedente articolo:

LO SAPEVI CHE
Quanta frutta secca mangiare al giorno?
Vi siete mai chiesti quante mandorle, noci, pistacchi, anacardi e tutta la frutta secca e disidratata mangiare al giorno? e quale frutta secca quale scegliere?