Nuovo
Pitaya Visualizza ingrandito
Pitaya

Pitaya essiccata

Acquista online la pitaya essiccata (senza zuccheri aggiunti*)!

Scopri i benefici della pitaya disidratata naturale o frutto del drago, le nostre analisi hanno messo in evidenza che 100 g di pitaya contengono:

  • 66 μg di Vitamina K, pari all'88% del VNR (valore nutritivo di riferimento), che contribuisce alla normale coagulazione del sangue;
  • 167 mg di Magnesio, pari al 45% del VNR (valore nutritivo di riferimento), che contribuisce alla riduzione della stanchezza e dell'affaticamento;
  • 9,4 g di Fibre.

Ingredienti: Pitaya (Hilocereus triangularis). Può contenere tracce di ARACHIDI e FRUTTA A GUSCIO.

*contiene naturalmente zuccheri

Maggiori dettagli

ECO05800

9,90 € Iva inclusa

Ordina OGGI e ricevi

tra martedì 23 e mercoledì 24



Spedizione gratuita oltre i 40€

Solo prodotti genuini e garantiti

Paga in tranquillità, 100% sicuro
IngredientiPitaya (Hilocereus triangularis). Può contenere tracce di ARACHIDI e FRUTTA A GUSCIO.
Peso200g
Modalità di conservazioneConservare in luogo fresco e asciutto.
Dichiarazione nutrizionalevalori medi per 100 g:
Energia1570 kJ / 372 kcal
Grassi4,0 g
di cui acidi grassi saturi0,7 g
Carboidrati73 g
di cui zuccheri38 g
Fibre9,4 g
Proteine6,2 g
Sale0 g
Magnesio167 mg (45% VNR*)
Vitamina K66 μg (88% VNR*)
Fonteanalisi Euro Company
IndicazioniI consigli dispensati NON SONO IN ALCUN MODO DA RITENERSI DI VALORE MEDICO/PRESCRITTIVO. Le informazioni fornite sono a scopo puramente divulgativo e informativo, pertanto non intendono in alcun modo sostituirsi a consigli medici. In presenza di patologie occorre sempre consultare il proprio medico.
OrigineColombia
NutrientiPotassio, Magnesio, Fosforo
VNR*Valore Nutritivo di Riferimento

Il genere Hylocereus appartiene alla famiglia delle Cactaceae e viene utilizzato sia come vitigno ornamentale sia come pianta da frutto (Pitahaya).

La pitaya è litofita (cresce e si sviluppa utilizzando come supporto le rocce) o semi epifita (vive su altre piante che utilizza come semplice sostegno). È ampiamente distribuito come coltivazione nei tropici. Come tutti i veri cactus, il genere ha origine nelle Americhe, ma l'origine esatta della Pitaya è incerta e potrebbe trattarsi di un ibrido. La pitaya è un cactus che si estende irregolarmente, si arrampica, terrestre o aereo. La pianta può salire mediante l'uso di radici aeree e può raggiungere un'altezza di 10 metri o più, crescendo su rocce e alberi. Il genere è molto variabile ed è strettamente legato alle Selenicereus.

La pitaya è una pianta facilmente coltivabile, con rapida crescita epifita o xerofita (adattata a vivere in ambiente caratterizzato da lunghi periodi di siccità o clima desertico). Ha bisogno di un compost contenente molto humus e sufficiente umidità in estate e non dovrebbe raggiungere temperature inferiori ai 10°C in inverno. Può essere coltivata in semi-ombra o pieno sole. Abbondanza di luce in primavera stimola i boccioli. La fioritura avviene in estate o in autunno.

Gli steli di Frutto del Drago sono rampicanti e con un’abbondanza di ramificazioni. Ci possono essere circa da 4 a 7 rami, lunghi 5-10 metri o più e con 10-12 cm di spessore, ondulati. Le areole, le piccole zone dove nascono le spine sui cactus, sono ampie 2 mm con internodi di 1-4 cm. Le spine sui rami adulti sono poche, da una a tre e lunghe 2-4 mm, e possono variare dalla forma ad ago a quasi conica.

I fiori notturni sono profumati e lunghi 25-30 cm, ampi 15-17 cm con tepali esterni acuminati dal colore verde-giallo a bianco, raramente rosato. I tepali interni sono bianchi. I fiori sono inclusi tra quelli chiamati “fiori di luna” o “regina della note”.

Il frutto è oblungo o ovale, lungo 6-12 cm e largo 4-9 cm, rosso con foglie sporgenti e polpa bianca edibile punteggiata di semi neri. La polpa è di consistenza morbida e ha un gusto dolce e delicato e un gradevole profumo.

Le cactacee del genere Hylocereus sono originarie del Messico e successivamente introdotte in altre zone dell'America Centrale e del mondo. Sono coltivate in paesi dell'est e del sud dell'Asia come Cambogia, Tailandia, Taiwan, Malesia, Vietnam, Sri Lanka, Filippine, Indonesia e Bangladesh, e si trovano anche ad Okinawa, nelle Hawaii, in Israele, Australia del nord, Cina del sud e a Cipro. Tali introduzioni sono probabilmente state effettuate dagli europei di ritorno dal nuovo mondo.

Per preparare una pitaya per il consumo, il frutto viene tagliato per esporre la polpa. La consistenza del frutto viene a volte paragonata a quella del kiwi per i suoi semi neri e croccanti. La polpa, solitamente mangiata tal quale può anche essere convertita in succo o vino, o utilizzata per aromatizzare altre bevande. I semi vengono consumati insieme alla polpa e hanno un gusto di noci e sono ricchi di lipidi, ma indigeribili a meno di non essere frantumati.

Fonti:
https://en.wikipedia.org/wiki/Hylocereus_undatus

https://it.wikipedia.org/wiki/Hylocereus_undatus

https://en.wikipedia.org/wiki/Pitaya

Nel 1836 la signora Bingham ha piantato, attorno alla scuola Punahou a Honolulu, una siepe di Hylocereusundatus, il cactus famoso nelle Hawaii come panini o kapunahou. I suoi fiori esotici fioriscono ancora durante i mesi di fine estate sulle mura di Punahou. La siepe si trova  su due lati della scuola ed è lunga circa trecento metri.

Da luglio a ottobre le fioriture sbocciano sulla siepe e ripetutamente si può ammirare un muro di fiori bianchi lungo centinaia di metri. Presumibilmente tutta la specie H. undatus presente nelle Hawaii ha origine dalla parete della Punahou School. Le persone sono solite arrivare da tutta l’isola per vedere la fioritura e "prendere in prestito" alcuni tagli, così si ha la propagazione di questa specie per tutte le isole.

Questi frutti sono comunemente conosciuti in Inglese come “Dragon fruit”, definizione che riflette i nomi asiatici popolari con cui sono noti, i quali includono: l’Indonesiano buahnaga (letteralmente frutto del drago), il nome in lingua Khmer srorkaaneak (squama di drago), il Thailandese kaeomangkon (cristallo di drago) e il Cinese huǒlóngguǒ (frutto del drago di fuoco) e orlóngzhūguǒ (frutto perla di drago). Altri nomi popolari sono “pera fragola” o “nanettikafruit”.

Il nome ‘pitahaya’ o ‘pitaya’ deriva, secondo l’Oxford English Dictionary, dall’interpretazione Spagnola dell’Haitiano.

Fonti:
https://en.wikipedia.org/wiki/Hylocereus_undatus

https://it.wikipedia.org/wiki/Hylocereus_undatus

https://en.wikipedia.org/wiki/Pitaya

Secondo le nostre analisi, 100g di pitaya contengono:

• Zinco (2,0 mg - 20% VNR) che contribuisce al normale metabolismo acido-base e dei carboidrati, alla funzione cognitiva, alla normale sintesi di DNA, al mantenimento della fertilità e della riproduzione, al normale metabolismo dei macronutrienti, degli acidi grassi e della vitamina A. Contribuisce anche alla sintesi proteica, al mantenimento di ossa, capelli, unghie e pelle normali, al mantenimento di adeguati livelli di testosterone nel sangue, della capacità visiva, alla funzione del sistema immunitario, alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo ed infine interviene nel processo di divisone cellulare.

• Vitamina E (2,6 mg - 22% VNR) che contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo. • Manganese (0,46 mg - 23% VNR) che contribuisce al normale metabolismo energetico, al mantenimento di ossa normali, alla normale formazione dei tessuti connettivi e alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo. • Fosforo (167 mg - 24% VNR) che contribuisce al normale metabolismo energetico, alla normale funzione delle membrane cellulari ed al mantenimento di ossa e denti normali.

• Ferro (3,5 mg - 25% VNR) che contribuisce a diverse funzioni nell’organismo, tra cui: alla normale funzione cognitiva, al funzionamento del metabolismo energetico, alla formazione di globuli rossi ed emoglobina, al trasporto di ossigeno nell’organismo e alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamento. Inoltre interviene anche nel processo di divisione cellulare.

• Vitamina C (21 mg - 26% VNR) che contribuisce a diverse funzioni dell’organismo tra cui: alla normale formazione del collagene per la normale funzione dei vasi sanguigni, delle ossa, delle cartilagini, delle gengive, della pelle e dei denti; contribuisce al normale metabolismo energetico, al normale funzionamento del sistema nervoso e immunitario, alla normale funzione psicologica, alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo, alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamento, alla rigenerazione della forma ridotta della vitamina E ed inoltre accresce l’assorbimento di ferro.

• Potassio (776 mg - 39% VNR) che contribuisce al mantenimento di una normale pressione sanguigna, al normale funzionamento del sistema nervoso e alla normale funzione muscolare.

• Magnesio (167 mg - 45% VNR) che contribuisce alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamento, all’equilibrio elettrolitico, al normale metabolismo energetico, al normale funzionamento del sistema nervoso, alla normale funzione muscolare e psicologica, contribuisce alla normale sintesi proteica e al mantenimento di ossa e denti normali. Inoltre interviene nel processo di divisione cellulare.

• Vitamina K (66 μg - 88% VNR) contribuisce alla normale coagulazione del sangue e al mantenimento di ossa normali.

• Fibre (9.4 g).

Ogni confezione da 200 g contiene circa 7 porzioni da 30 g che apportano il 27% del valore nutritivo di riferimento di Vitamina K.

L'effetto benefico del Magnesio si ottiene con l'assunzione giornaliera di circa 33 g di prodotto.

I fabbisogni individuali variano in funzione dell'età, del sesso, del peso e dell'attività fisica. Un'alimentazione varia ed equilibrata e uno stile di vita sano sono alla base del tuo benessere.

Opinioni

Filtro recensioni


Clicca qui per lasciare una recensione


ratingVedi commento
Manuel N. il giorno 01/01/2019Buonissima ma non ci sono info sul metodo di essiccazione
ratingOttimo prodotto
Pasqualina M. il giorno 27/04/2018Non conoscevo questa ditta. Merita che ci si serva da voi da oggi in poi.
ratingvalutazione
mario c. il giorno 21/04/2018Ottimo prodotto al naturale, perfetto per chi è intollerante ai vari additivi
ratingPrima volta
Sonia P. il giorno 19/04/2018Ero incuriosita, l'ho acquistata ed è buonissima.
ratingOttimo
pierpaolo d. il giorno 21/09/2017Veramente buono...essendo un frutto raro era quasi l unico modo x gustarlo
ratingOttimi
Andrea Z. il giorno 07/09/2017Ottimi
ratingOooh felice io
Ariana P. il giorno 20/08/2017Finalmente riesco di nuovo a mangiare questo buonissimo frutto
  


Prodotti nella stessa categoria

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

Frutta e Bacche | Frutta Secca, Disidratata, Essiccata e Bacche https://www.fruttaebacche.it/img/frutta-e-bacche-logo-14894184731.jpg Frutta e Bacche
Euro Company Srl Società Benefit - Via Faentina 280/286, Godo, 48026 - Russi (RA) - Italia
Telefono: (0039) 0544 - 416711
Email: info (at) fruttaebacche.it