Prodotto aggiunto al carrello

Continua gli acquisti

Nessun prodotto

- Spedizione
0,00 € Totale
Ti mancano 40,00 € per la spedizione gratuita.

Procedi all’acquisto

Nuovo
Ananas Disidratato Biologico Visualizza ingrandito
Ananas Disidratato Biologico

Ananas Disidratato Biologico

Linea Biologica

Acquista online l’ananas disidratato biologico senza zuccheri aggiunti (contiene naturalmente zuccheri). 

Il nostro ananas disidratato biologico è certificato BIO, coltivato con cura senza l’uso di pesticidi nel rispetto delle persone e dell’ambiente. 

Puoi comprare l'ananas disidratato bio in confezioni ideali per veri appassionati di frutta secca.  

Scopri i valori nutrizionali dell'ananas essiccato bio naturale, le nostre analisi hanno messo in evidenza che 100 g di ananas contengono: 

  • 5.7 mg di Manganese, pari al 285% del VNR (valore nutritivo di riferimento); 
  • 0.50 mg di Rame, pari al 50% del VNR;
  • 20 μg di Selenio, pari al 36% del VNR. 

 Ingredienti: ananas biologico. Può contenere tracce di ARACHIDI e FRUTTA A GUSCIO. 

Origine: GHANA, SRI LANKA

Formato: 1kg

Maggiori dettagli

ECOB4300

novità


18,50 € Iva inclusa

1kg

Spedizione gratuita a partire da 40 €


Qualità etica

Prezzo conveniente

Esclusiva Frutta e Bacche

Valori nutrizionali

Ingredienti Ingredienti: ananas biologico. Può contenere tracce di ARACHIDI e FRUTTA A GUSCIO.
Peso 1kg
Modalità di conservazione Conservare in luogo fresco e asciutto.
BIO Organismo di controllo autorizzato dal MiPAAF IT-BIO-009; Agricoltura non UE; Operatore controllato n. B808
Dichiarazione nutrizionale valori medi per 100 g:
Energia 1279 kJ / 302 kcal
Grassi 0.3 g
di cui acidi grassi saturi 0.1 g
Carboidrati 68 g
di cui zuccheri 67 g
Fibre 7.8 g
Proteine 2.9 g
Sale 0 g
Rame 0.50 mg (50% VNR*)
Manganese 5.7 mg (285% VNR*)
Selenio 20 µg (36% VNR*)
Fonte analisi Euro Company
Indicazioni I consigli dispensati NON SONO IN ALCUN MODO DA RITENERSI DI VALORE MEDICO/PRESCRITTIVO. Le informazioni fornite sono a scopo puramente divulgativo e informativo, pertanto non intendono in alcun modo sostituirsi a consigli medici. In presenza di patologie occorre sempre consultare il proprio medico.
Origine Ghana, Sri Lanka
Nutrienti Manganese, Rame, Selenio
VNR *Valore Nutritivo di Riferimento
Etichetta e confezionamento Le immagini sono inserite a scopo illustrativo, il prodotto può subire modifiche in base alla disponibilità di magazzino e alla grammatura selezionata.
Varietà Ananas

Curiosità

L’ananas è un’ottima fonte di fibra di grande qualità data: la sua consistenza, la sua lunghezza, la sua capacità di trattenere grandi quantità di acqua e colorante, la sua resistenza alla salsedine e alla trazione. In alcuni Paesi le fibre di ananas vengono utilizzate nell’industria dell’abbigliamento (data la sua consistenza simile alla seta) e nell’industria cartaria (la fibra d’ananas viene utilizzata per produrre lastre sottili e flessibili di carta).
L’utilizzo dei sottoprodotti delle lavorazioni delle piante di ananas sono stati incoraggiati per la produzione di mangimi zootecnici. Le foglie possono essere utilizzate in tre forme: fresche, essiccate e insilate. I cuori e le bucce, uniti alla melassa, sono impiegati per l’alimentazione animale.
Un uso alternativo del frutto prevede il suo utilizzo nell’industria farmaceutica, grazie a una sostanza estratta dal gambo dell’ananas tramite tecnica di precipitazione: la bromelina, un enzima utilizzato da almeno dieci anni e prodotto tradizionalmente alle Hawaii, ma che attualmente è stato estratto in altri Paesi come Taiwan, Tailandia, Brasile e Porto Rico. I suoi effetti sono molteplici: facilita il processo digestivo, controlla l’evoluzione di stati infiammatori e aiuta la ripresa da traumi sportivi. La bromelina viene utilizzata anche nell’industria alimentare, in
quanto è in grado di rendere più tenera la carne, ma viene anche usata come additivo nella birra per renderla più chiara; nella solubilizzazione delle proteine; nel trattamento dei rifiuti di pesce. Viene anche impiegata nella produzione di proteine idrolizzate, aumentando la solubilità della gelatina.
L’ananas contiene circa l’80-85% di acqua e l’’81-87% di umidità, il 13-19% di solidi totali, mentre la fibra può arrivare al 2-3%. Fra gli acidi organici, l’acido citrico è il più importante. La polpa ha un basso tenore di ceneri, composti azotati e lipidi (0,1%). Dal 25 al 30% dei composti azotati sono proteine. L’ananas fresco contiene sali minerali come calcio, potassio, fosforo e sodio, oltre a essere una ricca fonte di vitamina C.

Fonti

    Nutspaper 2/2017

Storia

La parola Ananas deriva da nanas, che nella lingua Tupi significa “frutto eccellente”, come registrato da André Thevet nel 1555. Comosus, “a ciuffi”, si riferisce al gambo del frutto. 

In inglese il frutto viene chiamato pineapple, mentre in spagnolo vien detto ananá oppure piña, “pigna”.  
La specie è originaria del Sud America e si dice provenire dalla zona tra il Brasile meridionale e il Paraguay. Poco si sa circa l'origine dell'ananas domestico. M.S. Bertoni (1919) considera il bacino di drenaggio del fiume Paraná-Paraguay il luogo di origine dell’ananas comosus. 

La più vecchia rappresentazione del frutto si trova nel CascajalBlock, attribuito alla civiltà olmeca.  
Fu portato nelle isole caraibiche dagli indi Caribi e a Guadalupa venne visto per la prima volta nel 1493 da Cristoforo Colombo, anche se in realtà frutti somiglianti ad ananas appaiono in alcuni mosaici romani e in una statuetta, il che fa supporre che fosse già conosciuto nell'antichità. 

Venne poi portato in Europa, e da qui distribuito nelle isole del Pacifico, dagli spagnoli e dagli inglesi. Piantagioni commerciali si trovano nelle Hawaii, nelle Filippine, nell'Asia sud-orientale, in America Latina, in Florida e a Cuba.  
Nei Caraibi, Europa e Nord America l'ananas è stato associato al ritorno delle navi da viaggi di lunga durata ed è così divenuto un emblema di accoglienza ed ospitalità. 

Originario del Sud America, l’ananas giunse in Europa più di cinque secoli fa grazie a Cristoforo Colombo, che lo avvistò per la prima volta nel 1493, nell’isola di Guadalupa, nelle Antille, in seguito portoghesi e spagnoli ne introdussero la coltivazione nelle loro colonie sudafricane e asiatiche.  È una pianta perenne, dotata di lunghe foglie coriacee di color grigio-verde. Le piante adulte raggiungono 0,9-1,8 m di altezza e larghezza.

L’ananas non si ritrova in un vero e proprio stato selvaggio, le regioni di produzione sono in genere limitate a un’altitudine inferiore agli 800 m sul livello del mare, anche se vi sono alcune eccezioni: il Kenya riporta di campi produttivi localizzati a 1400 e 1800 m, e la Malesia addirittura a più di 2400 m. Quando l’ananas viene coltivato a altitudini superiori ai 1000 m, i frutti prodotti sono più piccoli, la polpa ha un colore meno attraente ed il sapore è maggiormente acido. La crescita ottimale sembra essere tra 20-30°C, con un optimum di 23-24°C. 

Fonti

https://it.wikipedia.org/wiki/Ananas  
https://en.wikipedia.org/wiki/Pineapple 
https://it.wikipedia.org/wiki/Ananas_comosus 

Nutspaper, 1/2017 

Proprietà

Le nostre analisi hanno messo in evidenza che 100 g di ananas BIO contengono: 

  • 5.7 mg di Manganese, pari al 285% del VNR (valore nutritivo di riferimento); 
  • 0.50 mg di Rame, pari al 50% del VNR;
  • 20 μg di Selenio, pari al 36% del VNR. 

Prezzo conveniente

Per noi prezzo conveniente significa proporre ananas disidratato biologico senza zuccheri aggiunti (contiene naturalmente zuccheri) accessibile a tutti. Vogliamo, da un lato, dare il giusto valore alle materie prime per ottenere un prodotto di qualità, dall’altro soddisfare le tue esigenze di prezzo. 

Stabiliamo infatti relazioni eque e di lungo termine con i nostri produttori, lontani dalla logica del prezzo più basso e basate sulla fiducia, cercando di offrirti il prodotto migliore e più naturale possibile. 

Non solo, scegliendo grammature superiori di ananas disidratato bio contribuisci anche tu alla riduzione dell’uso di plastica. 

Conservazione

Puoi conservare l’ananas disidratato biologico in luoghi freschi e asciutti, lontani da fonti di calore e umidità. Ecco 4 consigli utili: 

  • La condizione ideale di mantenimento dell’ananas disidratato bio è in ambiente refrigerato. L' ananas disidratato bio senza zuccheri aggiunti (contiene naturalmente zuccheri) Frutta e Bacche può anche essere conservato senza problemi a temperatura ambiente durante la stagione invernale date le basse temperature. Durante l’estate invece è consigliabile conservare in frigorifero o in ambienti il più freschi possibile, in quanto l’aumentare delle temperature potrebbe favorire il deperimento dei prodotti. 
  • Il contenitore ideale in cui conservare l'ananas disidratato bio è il vetro. Grazie alla sua costituzione infatti è impenetrabile ad agenti chimici e gassosi, e avendo ottime capacità isolanti termiche mantiene per un tempo più lungo la temperatura iniziale rispetto agli altri materiali. Se il vetro è colorato tanto meglio: utilizzando vetri colorati si impedisce l’ingresso di alcune lunghezze d’onda di luce (inclusa quella ultravioletta) e quindi alcune caratteristiche nutrizionali ed organolettiche rimangono inalterate.  
  • È importante anche il tipo di chiusura del contenitore: un tappo ermetico fa sì che l’alimento sia protetto da un eccessivo contatto con l’ossigeno che può condurre a ossidazione lipidica e che può essere essenziale per i batteri aerobi. 
  • L’ambiente è sempre bene che sia ben areato: ventilando i locali si mantiene sotto controllo l’umidità interna che fuoriesce dalla finestra, garantendo il giusto equilibrio, il che aiuta a sfavorire l’insorgere di muffe. 

Opinioni


Clicca qui per lasciare una recensione




Prodotti consigliati

Frutta e Bacche | Frutta Secca, Disidratata, Essiccata e Bacche https://www.fruttaebacche.it/img/frutta-e-bacche-logo-14894184731.jpg Frutta e Bacche
Euro Company Srl Società Benefit - Via Faentina 280/286, Godo, 48026 - Russi (RA) - Italia
Telefono: (0039) 0544 - 416711
Email: info (at) fruttaebacche.it