Nuovo
Cocco Disidratato Visualizza ingrandito
Cocco Disidratato

Cocco Disidratato

Fonte di Selenio, che contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario
Le nostre analisi nutrizionali hanno messo in evidenza che 100 g di cocco contengono:
–       31,1 µg di selenio, pari al 57% del VNR (valore nutritivo di riferimento), il quale constribuisce alla normale funzione tiroidea;
–       2,18 mg di manganese, pari al 109% del VNR: che contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo;
–       1,06 mg di rame, pari al 106% del VNR: che contribuisce al normale funzionamento del sistema nervoso.
Ingredienti: 100% cocco.

Maggiori dettagli

7,10 € Iva incl.

Aggiungi alla lista dei desideri



Spedizione gratuita oltre i 40€

Solo prodotti genuini e garantiti

Paga in tranquillità, 100% sicuro
Ingredienti cocco
Peso 250g, 2.5kg
DICHIARAZIONE NUTRIZIONALE valori medi per 100 g:
Energia kJ 2845 / kcal 690
Grassi 64.8 g
di cui acidi grassi saturi 59.2 g
Carboidrati 15.9 g
di cui zuccheri 5.2 g
Fibre 10.5 g
Proteine 5.5 g
Sale 0.20 g
Rame 1.06 mg (106% VNR)
Manganese 2.18 mg (109% VNR)
Potassio 568 mg (28% VNR)
Selenio 31.1 µg (57% VNR)
Origine Ghana
Fonte analisi Euro Company
Indicazioni I consigli dispensati NON SONO IN ALCUN MODO DA RITENERSI DI VALORE MEDICO/PRESCRITTIVO. Le informazioni fornite sono a scopo puramente divulgativo e informativo, pertanto non intendono in alcun modo sostituirsi a consigli medici. In presenza di patologie occorre sempre consultare il proprio medico.
Nutrienti Selenio, Rame, Manganese

La palma da cocco (Cocos nucifera) è una palma tipica dei litorali dei paesi caldi, l’unica specie riconosciuta del genereCocos, della famiglia delle Arecaceae. Oggigiorno le principali zone di diffusione della palma da cocco sono situate tra il ventiduesimo parallelo nord e sud.

Le palme da cocco sono coltivate in più di 80 paesi al mondo, con una produzione totale di 61 milioni di tonnellate l’anno (fonte FAOSTAT 2010). Le Filippine sono il maggior produttore.

La pianta cresce fino ai 40 m, segnata sul fusto dalle cicatrici ad anello lasciate dalle foglie e dai racemi caduti, termina all’apice con una corona di grandi foglie paripennate lunghe 4–5 m.

I fiori sono piccoli e giallastri, riuniti in infiorescenze. I frutti sono drupe voluminose, dette comunemente noci di cocco, di circa 1 kg di peso, che si formano dopo 2 settimane dalla fioritura, e crescono rapidamente per circa 6 mesi. Il guscio, legnoso e durissimo, presenta alla base 3 pori a minor spessore, detti “occhi”. Il seme è costituito dalla polpa della noce (copra), spessa 1-3 cm, ricca di grassi,  e ricoperta da  un tegumento sottilissimo di colore bruno strettamente aderente. La polpa forma una cavità contenente un liquido lattiginoso, detto “acqua di cocco”.

La specie presenta oltre 80 varietà, alcune con caratteristiche particolari: certune presentano l’involucro della noce commestibile oppure il tegumento rosa o ancora contengono sostanze viscose o profumate.

La polpa di cocco viene consumata fresca oppure essiccata per uso culinario, soprattutto in dolci e dessert, ad esempio per i macaroons o come ripieno nelle tavolette di cioccolato.

Dalla noce di cocco si ricava la copra per la produzione della margarina di cocco, un olio vegetale ad alto punto di fusione utilizzato in pasticceria come succedaneo del burro o per la fabbricazione di saponi, colle e appretti.

Con la linfa estratta incidendo le giovani infiorescenze si ricava il ‘vino’ di palma, l’aceto di palma, lo zucchero di palma e l’acquavite di palma. Le giovani gemme sono commestibili (cavoli di palma). L’acqua di cocco è consumata come bevanda rinfrescante.

L’olio di cocco oltre che per l’uso in cucina, è utilizzato comunemente nei prodotti per rasatura (crema, sapone e schiuma da barba) cosmetici e anche negli abbronzanti.

Fonti:
http://it.wikipedia.org/wiki/Cocco

La versatilità del cocco si ritrova nel suo nome. In sanscrito, è kalpavriksha ("l'albero che provvede a tutte le necessità della vita"). Nella lingua malese, èpokokseribuguna ("l'albero dei mille usi"). Nelle Filippine, la palma da cocco è comunemente chiamata "albero della vita".

Il termine cocoanut deriva dalla parola portoghese e spagnola del XVI secolo coco, che significa "testa" o "teschio", per i tre piccoli fori sul guscio della noce che ricordano i tratti del viso umano.
Il nome nucifera è la traduzione latina per "portatore di frutta a guscio".
La zona di origine della specie è controversa. La pianta ha, tra le zone che vengono ritenute possibili per la sua origine, l'arcipelago indonesiano e il sud America. I fossili più antichi conosciuti della noce di cocco moderna risalgono al periodo Eocene (da 37 a 55 milioni di anni fa) e sono stati trovati in Australia e India. Tuttavia, fossili di palma maggiormente datati sono stati rinvenuti nelle Americhe.

Una delle prime menzioni del cocco risale alla storia di Sinbad il Marinaio tratta da "Le mille e una notte".
Nell'antichità la pianta era già diffusa in tutta l'area del Pacifico, con numerose varietà che si differenziavano per il colore, la grandezza e la forma del frutto. Gli europei (portoghesi e spagnoli) scoprirono il cocco esplorando le coste occidentali dell'America centro-meridionale, e dal 1525 cominciarono a coltivarlo diffondendolo anche sulle coste orientali.
La palma da cocco ha un significato culturale e religioso in molte società.  Citiamo qualche esempio: nella tradizione Hindū la noce di cocco era spesso decorata con lamine di metallo brillanti e altri simboli auguranti fortuna e veniva offerta durante le adorazioni agli dei. Anche all’inizio di una nuova attività viene rotta una noce di cocco per assicurare la benedizione degli dei e il successo.
I pescatori indiani spesso donano le noci di cocco ai fiumi e ai mari nella speranza di avere una pesca abbondante.

Fonti:
http://it.wikipedia.org/wiki/Cocco
http://it.wikipedia.org/wiki/Cocco

I consigli dispensati NON SONO IN ALCUN MODO DA RITENERSI DI VALORE MEDICO/PRESCRITTIVO. Le informazioni fornite sono a scopo puramente divulgativo e informativo, pertanto non intendono in alcun modo sostituirsi a consigli medici. In presenza di patologie occorre sempre consultare il proprio medico.

La noce di cocco è un albero che viene coltivato per le sue molteplici utilità, soprattutto per i suoi valori nutrizionali. Le parti del frutto come la polpa e l’acqua di cocco hanno numerose proprietà, tra le quali citiamo quella antibatterica, antimicotica, antivirale e antiossidante. L’acqua e la polpa di cocco contengono microminerali e nutrienti che sono essenziali per la salute umana e per questo il cocco viene usato come alimento, soprattutto nei paesi tropicali1.
La noce di cocco è stata utilizzata dalla medicina tradizionale malese per combattere la malaria
2.

Le radici sono usate come medicina per la diarrea e la dissenteria3.
L'acqua contenuta nel frutto, può essere un valido sostituto del plasma (in quanto sterile e pressoché identico nella composizione e perché, non solo lascia intatti gli eritrocita, ma li aiuta nella loro funzione di trasporto dell’ossigeno), difatti ha avuto ampio impiego sia durante la Seconda Guerra Mondiale sia nella Guerra del Vietnam per le trasfusioni di emergenza
4.
I risultati di uno studio del 2004 dimostrano gli effetti potenzialmente benefici dell'olio vergine di cocco nella riduzione dei livelli di lipidi nel siero e nei tessuti e dell’ossidazione del colesterolo LDL tramite ossidanti fisiologici. Queste proprietà possono essere attribuite ai componenti polifenolici biologicamente attivi presenti nell’olio di cocco
5.

In differenti studi è stata valutata l’attività antiinfiammatoria e analgesica di estratti ricavati dalla noce di cocco, trovandola significativa. I risultati positivi possono essere attribuiti in larga parte alla presenza nella noce di cocco di fitocostituenti antiossidanti come flavonoidi, saponine e polifenoli6. Ciò conferma l’utilizzo popolare in Brasile del tè ricavato dalla scorza fibrosa del cocco per il trattamento di diversi disturbi infiammatori7.

1 DebMandal M, Mandal S. Coconut (Cocos nucifera L.: Arecaceae): in health promotion and diseaseprevention. Asian Pacific Journal of Tropical Medicine [2011, 4(3):241-247]
2 Al-Adhroey AH, Nor ZM, Al-Mekhlafi HM, Amran AA, Mahmud R. Evaluation of the use of Cocos nuciferaasantimalarialremedy in Malaysian folk medicine. Journal of Ethnopharmacology [2011, 134(3):988-991]
3 B. E.Grimwood. Coconutpalm products. Their processing in developingcountries. 1975, p. 18.
4 Eiseman, B., R.E. Lozano, and T. Hager. (1954). Clinical Experience in Intravenous Administration of Coconut Water. In A.M.A. Archives of Surgery.
5 Nevin, K G. Rajamohan, T. Beneficialeffects of virgincoconutoil on lipidparameters and in vitro LDL oxidation. Nevin KG. Rajamohan T. ClinicalBiochemistry. 37(9):830-5, 2004 Sep.
6 Naskar S, Mazumder UK, Pramanik G, Saha P, Haldar PK, Gupta M. Evaluation of antinociceptive and anti-inflammatoryactivity of hydromethanolextract of Cocos nucifera L. Inflammopharmacology [2013, 21(1):31-35]
7 Rinaldi S, Silva DO, Bello F, Alviano CS, Alviano DS, Matheus ME, Fernandes PD. Characterization of the antinociceptive and anti-inflammatoryactivities from Cocos nucifera L. (Palmae). Journal of Ethnopharmacology [2009, 122(3):541-546]

Fonti:
http://it.wikipedia.org/wiki/Cocco

I consigli dispensati NON SONO IN ALCUN MODO DA RITENERSI DI VALORE MEDICO/PRESCRITTIVO. Le informazioni fornite sono a scopo puramente divulgativo e informativo, pertanto non intendono in alcun modo sostituirsi a consigli medici. In presenza di patologie occorre sempre consultare il proprio medico.

Opinioni


Clicca qui per lasciare una recensione


rating saporito e buono anche da solo
Anna O. il giorno 02/08/2017 ottimo
rating Cocco disidratato
DANIELA P. il giorno 27/06/2017 molto buono ,infatti continuo ad ordinarlo
rating Ottimo prodotto
Flaviano P. il giorno 13/05/2017 Prodotto buonissimo..non bio, ma la qualità è comunque eccellente


Prodotti nella stessa categoria

Frutta e Bacche | Frutta Secca, Disidratata, Essiccata e Bacche https://www.fruttaebacche.it/img/frutta-e-bacche-logo-14894184731.jpg Frutta e Bacche
Euro Company Srl - Via Faentina 280/286, Godo, 48026 - Russi (RA) - Italia
Telefono: (0039) 0544 - 416711
Email: info (at) fruttaebacche.it