Prodotto aggiunto al carrello

Continua gli acquisti

Nessun prodotto

- Spedizione
0,00 € Totale
Ti mancano 40,00 € per la spedizione gratuita.

Procedi all’acquisto

Nuovo
Bacche di Aronia Biologiche Visualizza ingrandito
Bacche di Aronia Biologiche

Bacche di Aronia Biologiche

Acquista online le bacche di aronia essiccate biologiche, senza zuccheri aggiunti (contiene naturalmente zuccheri).

Le nostre bacche di aronia essiccate biologiche sono certificate BIO, coltivati con cura nel rispetto delle persone e dell’ambiente.

Puoi comprare le bacche di aronia essiccate biologiche in confezioni ideali per veri appassionati di frutta secca.

Scopri i benefici delle bacche di aronia essicate bio, le nostre analisi hanno messo in evidenza che 100 g di bacche di aronia contengono:

  • 3.9 mg di Manganese, pari al 195% del VNR (valore nutritivo di riferimento);
  • 1251 mg di Potassio, pari al 63% del VNR
  • 20 g di Fibre.

Ingredienti: 100% bacche di aronia da agricoltura biologica. Può contenere tracce di ARACHIDI e FRUTTA A GUSCIO.

Origine: Polonia

Maggiori dettagli

ECO04120

7,00 € Iva inclusa

Ordina OGGI e ricevi

tra martedì 20 e mercoledì 21

Spedizione gratuita a partire da 40 €


Qualità etica

Prezzo conveniente

Esclusiva Frutta e Bacche

Valori nutrizionali

Ingredienti100% bacche di aronia da agricoltura biologica. Può contenere tracce di ARACHIDI e FRUTTA A GUSCIO.
Peso250g
Modalità di conservazioneConservare in luogo fresco e asciutto.
BIOOrganismo di controllo autorizzato dal MiPAAF IT-BIO-009; Agricolura UE; Operatore controllato n. B808;
Dichiarazione nutrizionalevalori medi per 100 g:
Energia1283 kJ / 305 kcal
Grassi2,1 g
di cui acidi grassi saturi0,8 g
Carboidrati58 g
di cui zuccheri23 g
Fibre20 g
Proteine3,5 g
Sale0 g
Manganese3,9 mg (195% VNR*)
Potassio1251 mg (63% VNR*)
Fonteanalisi Euro Company
IndicazioniI consigli dispensati NON SONO IN ALCUN MODO DA RITENERSI DI VALORE MEDICO/PRESCRITTIVO. Le informazioni fornite sono a scopo puramente divulgativo e informativo, pertanto non intendono in alcun modo sostituirsi a consigli medici. In presenza di patologie occorre sempre consultare il proprio medico.
OriginePolonia
NutrientiPotassio, Manganese
Etichetta e confezionamentoLe immagini sono inserite a scopo illustrativo, il prodotto può subire modifiche in base alla disponibilità di magazzino e alla grammatura selezionata.

Curiosità

L’Aronia è comunemente utilizzata in diverse parti d’Europa per produrre sciroppi e succhi di frutta, creme da spalmare, gelatine di frutta e tè, dove generalmente viene miscelata con altri ingredienti tra cui il ribes nero. A causa del sapore aspro e dell’odore di limone, l’uso nella produzione industriale di succhi e nettari di aronia è stato limitato, mentre nella preparazione di succhi miscelati con, ad esempio, mela, pera o ribes sta trovando sempre più approvazione da parte dei consumatori. Queste bacche sono utilizzate anche per la produzione di liquori.  

In autunno le foglie tendono ad un colore rosso acceso. I fiori sono piccoli, con cinque petali e cinque sepali prodotti in corimbi di 10-25 unità. I frutti hanno la dimensione di un pisello e sono spesso ricoperti da cera; possono ricordare i mirtilli nell’aspetto, ma non nel gusto, che è molto più astringente. La maturazione avviene in autunno, con un periodo di gelo che addolcisce il loro gusto.  
Nel Nord America orientale ci sono due specie molto conosciute, il cui nome è determinato dal colore del frutto: red chokeberry e blackchokeberry; in più vi è il purplechokeberry, ibrido naturale dei due precedenti.  

Il red chokeberry, Aroniaarbustifolia, cresce fino a 2-4 metri di altezza, raramente fino a 6. Le foglie sono ampie 5-8 cm, i fiori sono bianchi o rosa pallido, grandi 1 cm. I frutti sono rossi, 4-10 mm in diametro e resistono durante l’inverno. Le bacche di questa specie, per via dell’intenso colore, vengono utilizzate come sostituto di coloranti alimentari, tipicamente il rosso cocciniglia A.  
Il blackchokeberry, Aroniamelanocarpa, tende ad essere più piccolo, solitamente sotto il metro in altezza, raramente giunge a 3, si propaga velocemente tramite germogli alle radici. Le foglie sono più minute, non più ampie di 6 cm; i fiori bianchi sono grandi 1.5 cm e i frutti neri, di diametro 6-9 mm, non resistono durante l’inverno.  

Il purplechokeberry, Aroniaprunifolia, si è apparentemente generato come ibrido del red e blackchokeberry, ma può essere considerato più accuratamente come una specia distinta. Possiede un frutto viola scuro o nero, 7-10 mm in diametro e non resistente all’inverno.  
L’aronia è coltivata sia come pianta ornamentale sia per il consumo alimentare delle bacche, che possono essere assaporate al naturale, ma più frequentemente vengono processate nell’industria. L’aronia infatti viene impiegata nella produzione di vini, marmellate, sciroppi, succhi, tè, salse, yogurt, birra, gelati, caramelle e altro ancora.  

La Lituania esporta un vino al Chokeberry, mentre in Polonia l’aronia viene essiccata e miscelata ad altre bacche per creare un infuso. Negli Stati Uniti queste bacche sono impiegate per colorare i succhi di frutta.  

Fonti:

https://it.wikipedia.org/wiki/Aronia 

https://en.wikipedia.org/wiki/Aronia

Nutspaper, 4/2018  

Storia

Le bacche di Aronia hanno avuto origine nell’America nordorientale e nel Canada orientale, prima di diffondersi in tutto il mondo. Secondo numerose fonti, l’Aronia è stata importata per la prima volta dal Nord America al vecchio continente all’inizio del XIX secolo, nei giardini botanici russi. Nel XX secolo divenne popolare nell’Unione Sovietica e in diverse parti d’Europa, dove veniva, e tutt’ora viene, coltivata sia per il suo valore ornamentale che come ingrediente alimentare. Grazie alle sue capacità di adattamento, che le permettono di sopravvivere anche in condizioni difficili, iniziò ad essere coltivata su migliaia di ettari, soprattutto in luoghi caratterizzati da un clima estremamente rigido.

L’Aronia appartiene alla famiglia delle Rosaceae, genere Aronia. La pianta è un arbusto deciduo che può raggiungere un’altezza di 2-3 m, utilizzato anche nelle coltivazioni paesaggistiche in ragione del contrasto tra le sue foglie di colore rosso e le bacche scure durante il periodo autunnale, dei suoi fiori chiari nel periodo primaverile.

Le foglie sono lisce, con margine seghettato, e hanno un colore che va dal verde brillante durante la primavera, sfuma dal viola al rosso e passa per il color albicocca durante l’autunno. Si presentano con una forma ellittica o oblunga, lunghe da 2,5 a 7 cm. Col passare delle stagioni, questi arbusti diventano di un verde intenso e lucido. A partire dal terzo anno di vita, in primavera si verifica la fioritura, con una durata di circa 10 giorni. In questo periodo si sviluppano dei piccoli fiori color crema, dal diametro di 2-2,5 cm, formati da cinque petali e disposti in grappoli. I principali impollinatori sono le api, ma anche il vento può contribuire all’impollinazione. Tra la metà e la fine dell’estate, il frutto comincia a formarsi, inscurendosi man mano che procede la maturazione, fino al raggiungimento di un colore nero-violaceo. I frutti sono delle pomacee dalla forma tondeggiante e dalle dimensioni di un pisello. Queste bacche sono ricoperte di cera, raccolte in grappoli, dal sapore forte e agrodolce, piuttosto succose, che raggrinziscono con la maturazione. La polpa è di color porpora intenso e al suo interno sono presenti da uno a cinque piccoli semi.

Le bacche di Aronia sono state coltivate nella maggior parte dei Paesi dell’Europa orientale fin dagli anni ‘50. La coltivazione su larga scala ebbe inizio nell’Unione Sovietica, alla fine degli anni ‘40, al fine di avere un prodotto alimentare che fosse fonte di vitamina C prodotto internamente allo Stato, portando nel 1984 la produzione a raggiungere circa i 18.000 ettari. Secondo il ministero polacco dell’agricoltura e dello sviluppo rurale di Varsavia, nel 2004 in Polonia si contavano circa 4.500 ettari coltivati ad Aronia, mentre l’anno successivo il numero crebbe a circa 5.000 ettari. Dal 2010, in Polonia, la superficie coltivata si è mantenuta costante, principalmente per via della variabilità dei prezzi d’acquisto che non ha promosso un’espansione delle coltivazioni. Indipendentemente da ciò, secondo l’industria, la produzione polacca continua a rappresentare il 90% di quella mondiale.

Fonti:

Nutspaper, 4/2018

Proprietà

Secondo le nostre analisi, 100g di aronia biologica contengono:

  • Rame (0.17 mg – 17% VNR)
  • Vitamina A (145 μg – 18% VNR)
  • Fosforo (157 mg – 22% VNR)
  • Magnesio (92.6 mg – 25% VNR)
  • Calcio (223 mg – 28% VNR)
  • Vitamina E (3.6 mg – 30% VNR)
  • Vitamina K (30 μg – 40% VNR)
  • Potassio (1251 mg – 63% VNR)
  • Manganese (3.9 mg – 195% VNR)
  • Fibre (20 g)

Dosi consigliate

Ogni confezione da 1kg di bacche di aronia essiccate biologiche contiene circa 32 porzioni da 30 g che apportano:

  • il 60% del valore nutritivo di riferimento di Manganese;
  • il 19% del valore nutritivo di riferimento di Potassio.  


I fabbisogni individuali variano in funzione dell'età, del sesso, del peso e dell'attività fisica. Un'alimentazione varia ed equilibrata e uno stile di vita sano sono alla base del tuo benessere.

Prezzo conveniente

Per noi prezzo conveniente significa proporre bacche di aronia essiccate biologiche senza zuccheri aggiunti (contiene naturalmente zuccheri) accessibile a tutti.
Vogliamo, da un lato, dare il giusto valore alle materie prime per ottenere un prodotto di qualità, dall’altro soddisfare le tue esigenze di prezzo.

Stabiliamo infatti relazioni eque e di lungo termine con i nostri produttori, lontani dalla logica del prezzo più basso e basate sulla fiducia, cercando di offrirti il prodotto migliore e più naturale possibile.

Non solo, scegliendo grammature superiori delle bacche di aronia essiccate biologiche contribuisci anche tu alla riduzione dell’uso di plastica.

Conservazione

Puoi conservare le bacche di aronia essiccate biologiche in luoghi freschi e asciutti, lontani da fonti di calore e umidità. Ecco 4 consigli utili:

  • La condizione ideale di mantenimento delle bacche di aronia essiccate biologiche è in ambiente refrigerato. Le bacche di aronia essiccate biologiche Frutta e Bacche possono anche essere conservate senza problemi a temperatura ambiente durante la stagione invernale date le basse temperature. Durante l’estate invece è consigliabile conservare in frigorifero o in ambienti il più freschi possibile, in quanto l’aumentare delle temperature potrebbe favorire il deperimento dei prodotti.
  • Il contenitore ideale in cui conservare le bacche di aronia essiccate biologiche è il vetro. Grazie alla sua costituzione infatti è impenetrabile ad agenti chimici e gassosi, e avendo ottime capacità isolanti termiche mantiene per un tempo più lungo la temperatura iniziale rispetto agli altri materiali. Se il vetro è colorato tanto meglio: utilizzando vetri colorati si impedisce l’ingresso di alcune lunghezze d’onda di luce (inclusa quella ultravioletta) e quindi alcune caratteristiche nutrizionali ed organolettiche rimangono inalterate.
  • È importante anche il tipo di chiusura del contenitore: un tappo ermetico fa sì che l’alimento sia protetto da un eccessivo contatto con l’ossigeno che può condurre a ossidazione lipidica e che può essere essenziale per i batteri aerobi.
  • L’ambiente è sempre bene che sia ben areato: ventilando i locali si mantiene sotto controllo l’umidità interna che fuoriesce dalla finestra, garantendo il giusto equilibrio, il che aiuta a sfavorire l’insorgere di muffe.

Opinioni



Clicca qui per lasciare una recensione


BACCHE DI ARONIA BIOLOGICHE luigi c. il giorno 24/07/2019 OTTIMO PRODOTTO rating
Bacche biologiche aronia, da consigliare Ennia D. il giorno 21/07/2019 Queste bacche sono buone, devono piacere perchè hanno un sapore particolare, ma io le metto nello yogurt quindi si sente poco. Le mangio tutti i giorni perchè rispetto ai mirtilli hanno un contenuto maggiore di antiossidanti e polifenoli, non si trovano facilmente sul mercato, e queste sono anche biologiche. rating
3 MASSIMO B. il giorno 28/06/2019 Buone, astringono un po'!! rating
Particolari Luca B. il giorno 10/01/2019 Dal sapore tra il mirtillo e il ginepro. Salutare e nutriente. Lo riprenderò, anche perché nella confezione ce n è ... rating
Vedi commento Manuel N. il giorno 01/01/2019 Buonissima ma non ci sono info sul metodo di essiccazione rating
Ottimo prodotto Monica U. il giorno 29/04/2018 La bacche hanno un ottimo sapore, ed una altrettanto ottima consistenza. Decisamente meglio dei prodotti che avevo provato sinora. rating
Buone Andrea f. il giorno 05/04/2018 Consigliato rating
Provati per la prima volta. Gianpaolo V. il giorno 23/01/2018 Un po amare, ma buone lo stesso. rating
Buonissime Geneviève K. il giorno 15/12/2017 Consegna rapidissima rating
Ottimo Alarico O. il giorno 21/11/2017 Prodotto conforme alla descrizione. rating
ok Alfonso A. il giorno 20/10/2017 ok rating
Amarognole Linda z. il giorno 07/09/2017 Solo per il gusto amarognolo che li caratterizza stenterei un ulteriore acquisto rating
Bacche di Aronia Biologiche Gianni S. il giorno 24/08/2017 Ottimi a colazione rating
bacche di aronia Gennaro l. il giorno 17/08/2017 un buon prodotto molto soddisfatto del,prodotto rating
bacche di aronia simona d. il giorno 06/07/2017 ottimo prodotto, lo utilizzo con lo yogurt di soia o con latte di cocco e mandorle rating
  


Prodotti consigliati

Frutta e Bacche | Frutta Secca, Disidratata, Essiccata e Bacche https://www.fruttaebacche.it/img/frutta-e-bacche-logo-14894184731.jpg Frutta e Bacche
Euro Company Srl Società Benefit - Via Faentina 280/286, Godo, 48026 - Russi (RA) - Italia
Telefono: (0039) 0544 - 416711
Email: info (at) fruttaebacche.it
Serve aiuto?
Chiama
Live chat