Nuovo
Bacche di Aronia Biologiche Visualizza ingrandito
Bacche di Aronia Biologiche

Bacche di Aronia Biologiche

Fonte di Potassio e Magnesio che contribuiscono al normale funzionamento del sistema nervoso e alla normale funzione muscolare.
Le nostre analisi nutrizionali hanno messo in evidenza che 100 g di aroniabio contengono:
–       1251 mg di potassio, pari al 63% del VNR (valore nutritivo di riferimento): che contribuisce anche al mantenimento di una normale pressione sanguigna;
–       92.6 mg di magnesio, pari al 25% del VNR: che contribuisce anche alla riduzione della stanchezza e dell'affaticamento;
–       3.870 mg di manganese, pari al 194% del VNR: che contribuisce alla normale formazione dei tessuti connettivi;
–       30,4 µg di vitamina K, pari al 41% del VNR: che contribuisce al mantenimento di ossa sane e ad una regolare coagulazione del sangue.

Ingredienti: 100% bacche di aronia da agricoltura biologica.

Maggiori dettagli

ECO04120

7,00 € Iva incl.

Aggiungi alla lista dei desideri



Spedizione gratuita oltre i 40€

Solo prodotti genuini e garantiti

Paga in tranquillità, 100% sicuro
Ingredienti100% bacche di aronia da agricoltura biologica
Peso250g
DICHIARAZIONE NUTRIZIONALEvalori medi per 100 g:
EnergiakJ 1287 / kcal 306
Grassi2.1 g
di cui acidi grassi saturi0.8 g
Carboidrati58.2 g
di cui zuccheri22.6 g
Fibre20.0 g
Proteine3.5 g
Sale0.00 g
Manganese3.870 mg (194% VNR)
OriginePolonia
Fonteanalisi Euro Company
IndicazioniI consigli dispensati NON SONO IN ALCUN MODO DA RITENERSI DI VALORE MEDICO/PRESCRITTIVO. Le informazioni fornite sono a scopo puramente divulgativo e informativo, pertanto non intendono in alcun modo sostituirsi a consigli medici. In presenza di patologie occorre sempre consultare il proprio medico.
Vitamina K30.4 μg (41% VNR)
NutrientiVitamina K, Potassio, Manganese, Magnesio

L’Aronia, o chokeberry, è una specie botanica appartenente alla famiglia delle Rosaceae e alla sottofamiglia delleMaloideae che comprende circa 9 specie.

Questo arbusto deciduo è nativo del Nord America e si trova comunemente in boschi con clima umido e nelle paludi.

In autunno le foglie tendono ad un colore rosso acceso. I fiori sono piccoli, con cinque petali e cinque sepali prodotti in corimbi di 10-25 unità. I frutti hanno la dimensione di un pisello e sono spesso ricoperti da cera; possono ricordare i mirtilli nell’aspetto, ma non nel gusto, che è molto più astringente. La maturazione avviene in autunno, con un periodo di gelo che addolcisce il loro gusto.

Nel Nord America orientale ci sono due specie molto conosciute, il cui nome è determinato dal colore del frutto: red chokeberry e blackchokeberry; in più vi è il purplechokeberry, ibrido naturale dei due precedenti.

Il red chokeberry, Aroniaarbustifolia, cresce fino a 2-4 metri di altezza, raramente fino a 6. Le foglie sono ampie 5-8 cm, i fiori sono bianchi o rosa pallido, grandi 1 cm. I frutti sono rossi, 4-10 mm in diametro e resistono durante l’inverno. Le bacche di questa specie, per via dell’intenso colore, vengono utilizzate come sostituto di coloranti alimentari, tipicamente il rosso cocciniglia A.

Il blackchokeberry, Aroniamelanocarpa, tende ad essere più piccolo, solitamente sotto il metro in altezza, raramente giunge a 3, si propaga velocemente tramite germogli alle radici. Le foglie sono più minute, non più ampie di 6 cm; i fiori bianchi sono grandi 1.5 cm e i frutti neri, di diametro 6-9 mm, non resistono durante l’inverno.

Il purplechokeberry, Aroniaprunifolia, si è apparentemente generato come ibrido del red e blackchokeberry, ma può essere considerato più accuratamente come una specia distinta. Possiede un frutto viola scuro o nero, 7-10 mm in diametro e non resistente all’inverno.

L’aronia è coltivata sia come pianta ornamentale sia per il consumo alimentare delle bacche, che possono essere assaporate al naturale, ma più frequentemente vengono processate nell’industria. L’aronia infatti viene impiegata nella produzione di vini, marmellate, sciroppi, succhi, tè, salse, yogurt, birra, gelati, caramelle e altro ancora.

La Lituania esporta un vino al Chokeberry, mentre in Polonia l’aronia viene essiccata e miscelata ad altre bacche per creare un infuso. Negli Stati Uniti queste bacche sono impiegate per colorare i succhi di frutta.

 

Fonti:

http://it.wikipedia.org/wiki/Aronia 
http://en.wikipedia.org/wiki/Aronia

Il nome "chokeberry" deriva dal carattere astringente dei frutti, i quali causano una sensazione di secchezza al palato.
Originaria del Nord America orientale, pare essere stata introdotta nell'agricoltura europea agli inizi del '900 dal biologo e coltivatore russo IwanMitschurin.

Fonti:
http://it.wikipedia.org/wiki/Aronia 
http://en.wikipedia.org/wiki/Aronia

I consigli dispensati NON SONO IN ALCUN MODO DA RITENERSI DI VALORE MEDICO/PRESCRITTIVO. Le informazioni fornite sono a scopo puramente divulgativo e informativo, pertanto non intendono in alcun modo sostituirsi a consigli medici. In presenza di patologie occorre sempre consultare il proprio medico.

Le bacche di aronia hanno un alto contenuto di composti polifenolici, come le antiocianidine, che garantiscono una buona azione antiossidante.
Anche per l’elevato contenuto di vitamina K, l’aronia era considerata sia in Polonia che in Russia una pianta medicinale. Questa vitamina è importante per una buona coagulazione del sangue e il mantenimento di ossa sane.
Ricerche di laboratorio sul consumo di aronia hanno evidenziato un buon potenziale nella riduzione del rischio di malattie. I risultati ottenuti (comunque in fase di ulteriore studio) mostrano tra gli effetti una riduzione dell’infiammazione cronica
1 e dell’infiammazione oculare (Uveite)2.
In uno studio del 2006 sono state valutate le potenziali proprietà coronariche vaso-attive e vaso-protettive dell’estratto di aronia e i risultati suggeriscono che tale prodotto possa avere effetti benefici significativi nelle malattie vascolari
3.
Dal USDA database for the Flavonoid Content of Selected (versione 3.1 del 2013), l’aronia al naturale mostra un livello di antiocianidine totali pari a 349.79 mg/100g di cui la quasi totalità  attribuiti a Cianidina; inoltre vi è un livello di flavanoli totali di 18.87 mg/100g quasi completamente ascrivibili a Quercetina.

1 Han, G.-L., Li, C.-M., Mazza, G., & Yang, X.-G. (2005). Effect of anthocyaninrichfruitextract on PGE2 produced by endothelialcells. WeiShengYanJiu. 34 (5): 581-4.
2 Ohgami, K., Ilieva, I., Shiratori, K., Koyama, Y., Jin, X.-H., Yoshida, K., Kase, S., Kitaichi, N., Suzuki, Y., Tanaka, T., &Ohno, S. (2005). Anti-inflammatoryeffects of aroniaextract on ratendotoxin-induceduveitis. InvestOphthalmol Vis Sci. 46 (1): 275-81.
3 Bell, D. R., &Gochenaur, K. (2006). Direct vasoactive and vasoprotectiveproperties of anthocyanin-richextracts. J ApplPhysiol. 100 (4): 1164-70.

Fonti: 
http://it.wikipedia.org/wiki/Aronia 
http://en.wikipedia.org/wiki/Aronia

I consigli dispensati NON SONO IN ALCUN MODO DA RITENERSI DI VALORE MEDICO/PRESCRITTIVO. Le informazioni fornite sono a scopo puramente divulgativo e informativo, pertanto non intendono in alcun modo sostituirsi a consigli medici. In presenza di patologie occorre sempre consultare il proprio medico.

Opinioni


Clicca qui per lasciare una recensione




Prodotti nella stessa categoria