Prodotto aggiunto al carrello

Continua gli acquisti

Nessun prodotto

- Spedizione
0,00 € Totale
Ti mancano 40,00 € per la spedizione gratuita.

Procedi all’acquisto

Nuovo
Cocco Disidratato Biologico Visualizza ingrandito
Cocco Disidratato Biologico

Cocco Disidratato Biologico

Linea Biologica

Acquista online il cocco disidratato biologico, senza zuccheri aggiunti (contiene naturalmente zuccheri). 

Il nostro cocco disidratato biologico è certificato BIO, coltivato con cura nel rispetto delle persone e dell’ambiente.  

Puoi comprare il cocco a scaglie disidratato bio in confezioni ideali per veri appassionati di frutta secca.  

Scopri i benefici del cocco disidratato bio, le nostre analisi hanno messo in evidenza che 100 g di cocco disidratato biologico contengono: 

  • 1.1 mg di Rame, pari al 110% del VNR (valore nutritivo di riferimento);
  • 2.2 mg di Manganese, pari al 110% del VNR;
  • 31 µg di Selenio, pari al 56% del VNR. 

Ingredienti: cocco biologico. Può contenere tracce di ARACHIDI e FRUTTA A GUSCIO. 

Origine: SRI LANKA, GHANA

Maggiori dettagli

ECOB2700

novità


15,50 € Iva inclusa

1kg

Spedizione gratuita a partire da 40 €


Qualità etica

Prezzo conveniente

Esclusiva Frutta e Bacche

Valori nutrizionali

Ingredienti Ingredienti: cocco biologico. Può contenere tracce di ARACHIDI e FRUTTA A GUSCIO.
Peso 1kg
Modalità di conservazione Conservare in luogo fresco e asciutto.
BIO Organismo di controllo autorizzato dal MiPAAF IT-BIO-009; Agricoltura non UE; Operatore controllato n. B808
Dichiarazione nutrizionale valori medi per 100 g:
Energia 2859 kJ / 693 kcal
Grassi 69 g
di cui acidi grassi saturi 64 g
Carboidrati 10 g
di cui zuccheri 7.4 g
Fibre 12 g
Proteine 6.3 g
Sale 0.06 g
Rame 1.1 mg (110% VNR*)
Manganese 2.2 mg (110% VNR*)
Selenio 31 µg (56% VNR*)
Fonte analisi Euro Company
Indicazioni I consigli dispensati NON SONO IN ALCUN MODO DA RITENERSI DI VALORE MEDICO/PRESCRITTIVO. Le informazioni fornite sono a scopo puramente divulgativo e informativo, pertanto non intendono in alcun modo sostituirsi a consigli medici. In presenza di patologie occorre sempre consultare il proprio medico.
Origine Ghana, Sri Lanka
Nutrienti Manganese, Rame, Selenio
VNR *Valore Nutritivo di Riferimento
Etichetta e confezionamento Le immagini sono inserite a scopo illustrativo, il prodotto può subire modifiche in base alla disponibilità di magazzino e alla grammatura selezionata.
Prodotto Cocco

Curiosità

La noce di cocco è il frutto della palma di cocco (Cocos nucifera), una pianta arborea appartenente alla famiglia delle Arecaceae, definita “albero della vita” dagli abitanti dei paesi produttori. Attualmente coltivata in tutti i paesi tropicali, oltre che in Asia, in America centrale e meridionale e in alcuni paesi dell’Africa, dove si diffuse autonomamente, trasportata dalle correnti marine, e in tutta l’area del Pacifico, soprattutto grazie alla capacità di mantenere a lungo la propria germinabilità.

Fonti

Nutspaper, 2/2018 

Storia

Le origini di questo albero da frutto sono davvero remote ed anche controverse, poiché le fasi di diffusione, le vie migratorie, l’età e il luogo d’origine della palma da cocco non sono ricavabili con sicurezza. Le palme sono fra gli organismi vegetali più antichi del pianeta e prosperavano milioni di anni prima che l’uomo apparisse sulla Terra. I fossili più antichi che riportano a queste palme risalgono all’Eocene, un periodo situato tra i 58 e i 27 milioni di anni fa, e sono stati rinvenuti in India e in Australia. Tuttavia, fossili ancora più antichi di palme simili alle palme da cocco sono stati ritrovati nel continente americano. La zona di origine e la diffusione della palma da cocco, che al giorno d’oggi si trova in tutte le regioni tropicali, è controversa e rappresenta un mistero. Furono i Polinesiani che nelle loro peregrinazioni attraverso le isole del Pacifico contribuirono a diffondere questa pianta, i cui frutti non mancavano nelle loro canoe. Le noci di cocco erano vere borracce naturali che potevano contenere liquidi e cibo sempre freschi e inoltre, se scivolavano fuoribordo, potevano essere recuperate con facilità siccome galleggiavano. 

Durante il Medioevo, il commercio arabo ha creato una rete significativa all’interno dell’Oceano Indiano e ha promosso la sua diffusione. Nel XVII secolo, i coloni europei hanno contribuito alla sua diffusione dalla regione indiana verso l’Africa occidentale e la costa occidentale dell’America. Anche i greci antichi conoscevano questo albero, infatti Apollonio di Tiana (I secolo d.C.) scrive che le palme da cocco nascevano numerose nella fertile pianura del Gange. Nel 1271 Marco Polo, il mercante veneziano che giunse sino in Cina attraverso la “via della seta”, menziona nel suo libro “Il Milione” la palma da cocco dicendo che prosperava in un gran numero in varie parti dell’India. Gli europei scoprirono il cocco quando, dopo la scoperta dell’America, i portoghesi e gli spagnoli cominciarono ad esplorare le coste occidentali dell’America centro-meridionale. Tuttavia si dovette aspettare sino al 1510 quando la descrizione di un viaggiatore e naturalista italiano, Ludovico de Varthema, fece conoscere come si presentava non solo il frutto, cioè il cocco, ma anche la pianta che lo produceva.

coloni iniziarono a coltivare questa pianta da frutto anche sulle coste orientali americane, a partire dal 1525. Nel 1577 Sir F. Drake, uno dei più prestigiosi ammiragli inglesi dell’epoca elisabettina, trovò palme da cocco nell’Oceano Atlantico, precisamente nelle Isole di Capo verde. Per la prima volta annotò nel diario di bordo che all’interno del frutto del cocco si trovava “una sostanza molto bianca, non meno buona e dolce del latte di mandorle”. Si ritiene che la pianta sia originaria dell’Asia sudorientale (Malesia, Indonesia e Filippine) e delle isole tra l’Indiano e il Pacifico. 

Fonti

Nutspaper, 2/2018 

Proprietà

Le nostre analisi hanno messo in evidenza che 100 g di cocco disidratato biologico contengono: 

  • 1.1 mg di Rame, pari al 110% del VNR (valore nutritivo di riferimento);
  • 2.2 mg di Manganese, pari al 110% del VNR;
  • 31 µg di Selenio, pari al 56% del VNR. 

Prezzo conveniente

Per noi prezzo conveniente significa proporre cocco disidratato biologico  accessibile a tutti.  
Vogliamo, da un lato, dare il giusto valore alle materie prime per ottenere un prodotto di qualità, dall’altro soddisfare le tue esigenze di prezzo. 

Stabiliamo infatti relazioni eque e di lungo termine con i nostri produttori, lontani dalla logica del prezzo più basso e basate sulla fiducia, cercando di offrirti il prodotto migliore e più naturale possibile. 

Non solo, scegliendo grammature superiori del cocco disidratato biologico contribuisci anche tu alla riduzione dell’uso di plastica.

Conservazione

Puoi conservare il cocco disidratato biologico in luoghi freschi e asciutti, lontani da fonti di calore e umidità. Ecco 4 consigli utili: 

  • La condizione ideale di mantenimento del cocco disidratato biologico è in ambiente refrigerato. Il cocco disidratato biologico Frutta e Bacche può anche essere conservato senza problemi a temperatura ambiente durante la stagione invernale date le basse temperature. Durante l’estate invece è consigliabile conservare in frigorifero o in ambienti il più freschi possibile, in quanto l’aumentare delle temperature potrebbe favorire il deperimento dei prodotti. 
  • Il contenitore ideale in cui conservare il cocco disidratato biologico è il vetro. Grazie alla sua costituzione infatti è impenetrabile ad agenti chimici e gassosi, e avendo ottime capacità isolanti termiche mantiene per un tempo più lungo la temperatura iniziale rispetto agli altri materiali. Se il vetro è colorato tanto meglio: utilizzando vetri colorati si impedisce l’ingresso di alcune lunghezze d’onda di luce (inclusa quella ultravioletta) e quindi alcune caratteristiche nutrizionali ed organolettiche rimangono inalterate.  
  • È importante anche il tipo di chiusura del contenitore: un tappo ermetico fa sì che l’alimento sia protetto da un eccessivo contatto con l’ossigeno che può condurre a ossidazione lipidica e che può essere essenziale per i batteri aerobi. 
  • L’ambiente è sempre bene che sia ben areato: ventilando i locali si mantiene sotto controllo l’umidità interna che fuoriesce dalla finestra, garantendo il giusto equilibrio, il che aiuta a sfavorire l’insorgere di muffe.

Opinioni

Filtro recensioni


Clicca qui per lasciare una recensione


Buono! Alessandro A. il giorno 14/08/2021 Come snack rating
Cocco Catherine L. il giorno 20/05/2021 Buonissimo, mangiato così o utilizzato per dolci rating
Cocco bello!!! Ermes Z. il giorno 07/05/2021 Si scioglie in bocca, una delizia. rating
Cocco Patrizia N. il giorno 08/04/2021 Molto buono rating
.. Simonetta G. il giorno 26/03/2021

ottimo sembra di mangiare il latte di cocco

rating
. Simona M. il giorno 09/03/2021 Ottimo! rating
Super buono! Natallia V. il giorno 22/01/2021

Sembra gelato, così buono! Davvero vale la pena di provarli!

rating
Cocco Ennia D. il giorno 11/11/2020 Direi proprio buono rating
Ottimo prodotto Alessandro P. il giorno 26/10/2020 Sicuramente un valido prodotto che sostituisce in oieno il cocco fresco, difficile da trovare e spesso di cattiva qualità. Ottimo come spuntino e apporto di grassi buoni. rating
OTTIMO TAMARA P. il giorno 02/10/2020 IL PIU' BUONO IN ASSOLUTO rating
  


Prodotti consigliati

Frutta e Bacche | Frutta Secca, Disidratata, Essiccata e Bacche https://www.fruttaebacche.it/img/frutta-e-bacche-logo-14894184731.jpg Frutta e Bacche
Euro Company S.p.A. Società Benefit - Via Faentina 280/286, Godo, 48026 - Russi (RA) - Italia
Telefono: (0039) 0544 - 416711
Email: info (at) fruttaebacche.it