Nuovo
Semi di zucca decorticati Visualizza ingrandito
Semi di zucca decorticati

Semi di zucca decorticati

Tanto magnesio e acidi grassi buoni. 

Le nostre analisi nutrizionali hanno messo in evidenza che 100 g di semi di zucca contengono:

–       469 mg di magnesio, pari al 125% del VNR (valore nutritivo di riferimento): contribuisce alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamento e ad una sana funzione muscolare e psicologica

–       1046 mg di fosforo, pari al 149% del VNR: contribuisce al normale metabolismo energetico, alla normale funzione delle membrane cellulari e al mantenimento di ossa e denti sani

–       1,11 mg di rame, pari al 111% del VNR: benefico per tessuti connettivi sani, sistema nervoso, pigmentazione della pelle e dei capelli, trasporto di ferro nell’organismo, sistema immunitario e protezione delle cellule dallo stress ossidativo

–       3.28 mg di manganese, pari al 164% del VNR: regola il nostro metabolismo

Ingredienti: 100% semi di zucca.

Maggiori dettagli

5,40 € Iva incl.

Aggiungi alla lista dei desideri



Spedizione gratuita oltre i 40€

Solo prodotti genuini e garantiti

Paga in tranquillità, 100% sicuro
Ingredienti semi di zucca
Peso 500g, 2.5kg
DICHIARAZIONE NUTRIZIONALE valori medi per 100 g:
Energia kJ 2423 / kcal 585
Grassi 48.0 g
di cui acidi grassi saturi 8.8 g
Carboidrati 2.8 g
di cui zuccheri 0.7 g
Fibre 6.3 g
Proteine 32.3 g
Sale 0.05 g
Fosforo 1046 mg (149% VNR)
Rame 1.11 mg (111% VNR)
Manganese 3.28 mg (164% VNR)
Magnesio 469 mg (125% VNR)
Nutrienti Fosforo, Magnesio, Manganese, Rame

Con il termine zucca vengono identificati i frutti di diverse piante appartenenti alla famiglia delle Cucurbitaceae, in particolare alcune specie del genere Cucurbita (Cucurbita maxima, Cucurbita pepo e Cucurbita moschata), ma anche specie appartenenti ad altri generi come ad esempio laLagenariavulgaris o zucca ornamentale.

La zucca viene coltivata praticamente in tutto il mondo. Il 30% della produzione mondiale di zucca si ha in Cina.

Il genere Cucurbita comprende un gruppo di specie coltivate per i loro frutti, i loro fiori e i loro semi commestibili. Le piante delle zucche sonovigorose, a fusti striscianti lunghi diversi metri o a portamento cespuglioso e fusto breve, in varietà selezionate per la coltivazione in orti. Le foglie palmate e i piccioli sono ricoperti di ruvidi peli e i fiori sono grandi, di colore giallo e commestibili.

I frutti sono il prodotto per cui normalmente si coltivano, variano enormemente di dimensione a seconda della specie (arrivano anche a vari kg di peso) e variano molto anche nella forma: ve ne sono di larghi, cilindrici, sferici, con colori che vanno dal giallo pallido al verde intenso. La parte esterna del frutto si indurisce e ingrossa con l’avanzare della maturazione.

La zucca è comunemente usata nella cucina di diverse culture, soprattutto come ingrediente nei minestroni o cucinata con altre verdure, ma è anche adatta ad essere cotta al forno o al vapore, nel riso, nella minestra, fritta in pastella o come sformato. Oltre alla polpa di zucca se ne mangiano anche i semi, solitamente tostati e salati.

I semi di zucca si possono suddividere in tre tipologie: yellow (Shineskin, Lady nail), white (Snow white), privi di guscio (Growwithoutshell – GWS). Le tipologie white e yellow sono quelle più utilizzate per essere tostate e salate, quella white in genere viene utilizzata soprattutto per ottenere i semi di zucca extra-salati, poiché grazie alla maggiore porosità del guscio riesce a trattenere meglio il sale. Tradizionalmente, il seme GWS viene utilizzato per la produzione di olio, tuttavia il mercato è in espansione per l’utilizzo nella preparazione di snack e prodotti da forno.

Dai semi si ottiene un olio rossiccio usato in cosmesi e cucina tradizionale.

Nei paesi anglosassoni la zucca è utilizzata per la costruzione della Jack-o’-lantern, caratteristica lanterna rudimentale utilizzata durante la festa di Halloween per scacciare streghe e fantasmi.

Una festa di settembre nelle Halles di Parigi celebrava il Re Zuccone; una galleria di quadri ne ricorda i valori ornamentali, animistici ed erotici: con nature morte, Madonne con il bambino (C. Crivelli) e scene della tentazione di Adamo (F. M. Campani).

Fonti:

NUTSPAPER “SEMI DI ZUCCA” 1/2012

http://it.wikipedia.org/wiki/Zucca

Il vocabolo latino cucurbita presenta delle affinità etimologiche con il termine curvus (che significa curvo, ripiegato) e infatti la parola cucurbita veniva utilizzata per indicare quelle piante che avevano uno sviluppo ricurvo, avvinghiate alle piante vicine.

L’origine della zucca è ancora ad oggi assai enigmatica e controversa. Secondo gli studiosi di tendenza filologica, le citazioni di antichi autori quali Aristotele e Virgilio dimostrano la notorietà della zucca nelle aree dell’antichità classica e quindi una provenienza asiatica o africana. Fra i botanici invece è opinione diffusa che la cucurbita, o per meglio intenderci la zucca comune, affondi le radici della sua origine nel Centro-Sud America e più precisamente nella fascia meridionale dello stato del Messico, ossia negli stati Puebla e Oaxaca. In tali siti sono state ritrovate evidenti tracce archeologiche che testimoniano come le prime attività di coltivazione della zucca presero forma dopo il V millennio a.C., congiunte a quelle di mais e fagioli.

In Nord America quest’ortaggio era un alimento base della dieta degli Indiani sin dagli anni precedenti allo sbarco dei pellegrini sulla costa atlantica. I primi coloni impararono dai pellerossa a coltivare la zucca che, insieme alla patata e al pomodoro, è stato uno dei primi ortaggi importati in Europa dopo la scoperta dell’America.

Fonti:

NUTSPAPER “SEMI DI ZUCCA” 1/2012

http://it.wikipedia.org/wiki/Zucca

I consigli dispensati NON SONO IN ALCUN MODO DA RITENERSI DI VALORE MEDICO/PRESCRITTIVO. Le informazioni fornite sono a scopo puramente divulgativo e informativo, pertanto non intendono in alcun modo sostituirsi a consigli medici. In presenza di patologie occorre sempre consultare il proprio medico.

Nei semi di zucca dominano gli acidi grassi insaturi (oleico e linoleico), con una proporzione che dipende dal tipo di varietà della zucca1. Gli acidi grassi monoinsaturi generalmente sono considerati “buoni” in quantofavoriscono la sostituzione del colesterolo LDL presente nel sangue, causa di infarti e di ostruzioni vascolari, con colesterolo HDL, che non rappresenta una fonte di pericolo per l’organismo.

Una pubblicazione del 2012 ha dimostrato che l’olio ricavato dai semi di zucca esibisce in laboratorio effettiantipertensivi e cardioprotettivi2.

In uno studio pilota è stato somministrato ad un gruppo di donne in menopausa olio di semi di zucca nella quantità di 2 grammi al giorno per 12 settimane. I risultati hanno mostrato un significativo aumento delle lipoproteine ad alta densità (colesterolo HDL) e una diminuzione della pressione arteriosa diastolica. E’ inoltre stato registrato un miglioramento per quanto riguarda i sintomi della menopausa, principalmente riguardanti vampate di calore meno pronunciate, minori emicranie e dolori articolari3.

1 Nawirska-Olszańska A, Kita A, Biesiada A, Sokół-Łętowska A, Kucharska AZ. Characteristics of antioxidantactivity and composition of pumpkinseedoils in 12 cultivars. Food Chemistry [2013, 139(1-4):155-161]

2 El-Mosallamy AE, Sleem AA, Abdel-Salam OM, Shaffie N, Kenawy SA. Antihypertensive and cardioprotectiveeffects of pumpkinseedoil. Journal of Medicinal Food [2012, 15(2):180-189]

3 Gossell-Williams M, Hyde C, Hunter T, Simms-Stewart D, Fletcher H, McGrowder D, Walters CA. Improvement in HDL cholesterol in postmenopausalwomensupplemented with pumpkinseedoil: pilotstudy. Climacteric : the Journal of the International Menopause Society [2011, 14(5):558-564]

 

Fonti:

NUTSPAPER “SEMI DI ZUCCA” 1/2012

http://it.wikipedia.org/wiki/Zucca

I consigli dispensati NON SONO IN ALCUN MODO DA RITENERSI DI VALORE MEDICO/PRESCRITTIVO. Le informazioni fornite sono a scopo puramente divulgativo e informativo, pertanto non intendono in alcun modo sostituirsi a consigli medici. In presenza di patologie occorre sempre consultare il proprio medico.

Opinioni


Clicca qui per lasciare una recensione




Prodotti nella stessa categoria