Goji Berry: benefici, varietà, valori nutrizionali e dove trovarle

Goji Berry: benefici, varietà, valori nutrizionali e dove trovarle

Goji Berry

La goji berry è il super alimento per eccellenza e considerata elisir di lunga vita per le sue notevoli proprietà antiossidanti, che si uniscono ad altri importanti benefici per l’organismo.

La globalizzazione alimentare e la continua ricerca di rimedi naturali ha portato prima in America, poi in Europa e, più di recente, in Italia il celebre super-frutto proveniente dall’Asia: la bacca di goji (Lycium barbarum). I frutti del Lycium barbarum, secondo la Medicina Tradizionale Cinese, apportano molteplici effetti positivi sul benessere. In Cina e in Giappone molti dei formulati naturali a base di piante di goji sono stati brevettati in campo medico. Fra le proprietà ascrivibili a questo frutto, l’azione antiossidante al momento è quella più corroborata dagli studi scientifici.

Bacche di goji

Cosa sono le bacche di goji?

Il goji è il frutto del Lycium barbarum, appartenente alla famiglia delle Solanaceae, e originario dell’Asia orientale.

Aspetti botanici e origini delle bacche di goji

Il termine occidentale “goji” è in uso solo dal XXI secolo e deriva dalla pronuncia semplificata del cinese “gou-qi-zi”, che indica le bacche di Lycium; “zi” significa infatti “seme”, o più specificatamente “bacca”. Il frutto, gou-qi-zi, è menzionato per la prima volta nel lavoro del 500 d.C. del letterato Tao Hong-jing, “Ming Yi Bei Lu”. Il nome botanico Lycium barbarum venne assegnato dal noto studioso svedese, Linneo, nel 1753. È probabile che questo nome derivi o dall’antica regione meridionale dell’Anatolia, Lycia, oppure dal latino “lychnus”, che significa luce o lampada, presumibilmente dovuto alla forma e al colore del frutto.

Il frutto è costituito da una bacca rossa leggermente allungata e contenente diversi semini appiattiti. L’arbusto è eretto, con spine presenti sulla maggior parte delle cultivar, ma variano per dimensione e numero. Quando vengono potate, le piante sono generalmente alte da 90 a 180 cm, ma allo stato selvatico possono raggiungere i 365 cm. Nella tarda primavera si formano fiori viola solitari (anche se alcune specie hanno fiori verdognoli o crema) e sono seguiti, circa 4-6 settimane dopo, da piccoli frutti colorati di arancione/rosso. Le piante sono auto-produttive e non richiedono impollinazione incrociata. Il frutto viene raccolto in tarda estate o in autunno, quando raggiunge la piena maturazione.

Bacche di goji essiccate

L’essiccazione avviene all’ombra su speciali stuoie di bambù, per poi essere esposto al sole fino a quando la buccia non diviene dura ma con la polpa ancora morbida. Il frutto viene poi liofilizzato a -54 °C. Questo processo permette ai frutti di mantenere inalterato colore, sapore e soprattutto l’aspetto nutrizionale. A questo punto i frutti liofilizzati vengono ridotti in polvere così da poter essere impiegati nella dieta quotidiana in modo ancora più semplice.

Goji Berry varietà

Sono state identificate dieci specie e varietà di Lycium, con frutto molto simile a quello del Lycium barbarum, commercializzate ad Hong Kong e in Cina.

Le specie di Lycium sono facili da ibridare. Il Centro di ricerca ha finora sviluppato quattro cultivar, che derivano da 1 a 3 specie diverse: 

  • Ninxia # 1. Questo tipo comprende l’80% della superficie coltivata nella provincia di Ningxia ed è coltivato anche in altre regioni. Si crede abbia il più alto contenuto di antiossidanti. Questa cultivar è commercializzata come “Crimson Star™” negli Stati Uniti. 
  • Ninxia # 2. Nessuna informazione reperibile. 
  • Ninxia # 3. Questa cultivar è stata recentemente propagata al fine di soddisfare il mercato con un’ampia distribuzione. Si tratta di una pianta con frutto grande, che ben si adatta all’essicazione. La speranza dell’Istituto è di inviare questo prodotto in tutta la Cina. 
  • Ninxia # 4. Questa è una cultivar unica, sviluppata per la produzione di germogli commestibili.

Bacche di Goji proprietà

La Goji Berry ha recentemente acquisito notevole importanza come alimento salutare ed è quindi utilizzato come supplemento alle diete in molti Paesi quali il Nord America, l’America Latina, l’Europa, l’Australia, la Nuova Zelanda, oltre che nelle varie regioni del Sud-Est Asiatico. La goji berry è ricca di fibre, ferro, fosforo, potassio, rame, manganese e vitamina E. È inoltre fonte di proteine, magnesio, zinco, tiamina, acido pantotenico e vitamina K.

Bacche di Goji benefici

Le bacche di goji possiedono molte proprietà benefiche e preziose per il nostro corpo:

  • sono altamente energizzanti,
  • riducono il senso di fatica,
  • contrastano l’invecchiamento,
  • stimolano il metabolismo,
  • conciliano il sonno,
  • migliorano la memoria,
  • presentano proprietà antiossidanti.

Goji Berry curiosità

Una curiosa storia, ammantata di leggenda e tramandata nei secoli, riguarda la scoperta delle bacche di goji e delle loro straordinarie proprietà. Sembra che a cavallo dell’ottavo e del nono secolo d.C., per la precisione all’epoca della dinastia Tang, un pozzo d’acqua accanto ad un tempio buddista tibetano fosse attorniato da piante di Lycium barbarum, le cui bacche talvolta cadevano nell’acqua. Gli abitanti della zona, durante i loro pellegrinaggi presso il tempio, usavano dissetarsi con l’acqua di questo pozzo e godevano di una salute invidiabile: molti di loro, nonostante fossero in età avanzata di oltre ottant’anni, avevano ancora una dentatura in ottima salute e sulla loro testa non cresceva nemmeno un capello bianco. Da qui nacque la leggenda riguardante il goji e le sue bacche, veri e propri elisir di giovinezza dalla proprietà considerate quasi magiche. 

Lycium barbarum è una pianta poco conosciuta al momento in Italia. Effettuando una ricerca sommaria sulle bacche di goji, si ottengono notizie che enfatizzano i vantaggi che può apportare la pianta con frasi studiate appositamente per stupire il consumatore e spingerlo all’acquisto, come ad esempio “ha il 4000 per cento di antiossidanti rispetto alle arance”, e la fonte delle informazioni dispensate non è mai indicata. Senza effettuare una ricerca più approfondita, molti potrebbero pensare di aver scoperto una specie vegetale quasi miracolosa. D’altra parte, bisogna comunque tener conto della lunga tradizione d’uso della pianta nei Paesi asiatici senza che al momento siano stati riportati casi di tossicità o pericolosità di impiego, tant’è che la specie (e in particolare proprio il frutto) è inserita nell’elenco delle piante ammesse dal Ministero della Salute nelle formulazioni degli integratori alimentari; inoltre, alcune delle sostanze riscontrate in Lycium barbarum sono note per avere proprietà antiossidanti. Si può affermare perciò che, sebbene sia opportuno continuare ad approfondire le conoscenze scientifiche, la pianta ha buone potenzialità per essere inserita a pieno titolo sul mercato erboristico italiano proprio in virtù del suo potere antiossidante.

Dove acquistare le bacche di goji online?

Puoi trovare ed acquistare le bacche di goji biologiche essiccate online su fruttaebacche.it l'ecommerce per gli appassionati della frutta secca e frutta disidratata al naturale senza sale e zuccheri aggiunti. 

Fonti:

Nutspaper 2/2014

Francesca Buccella, I macro e micro nutrienti nella frutta secca, disidratata, nei semi oleosi e nei prodotti macinati, NutsforLife Edizioni, 2020

La nostra frutta secca

Letture correlate

Condividi

Hai aggiunto: Hai rimosso:

Tot. ordine spedizione inclusa: ( prodotti)

Procedi all'acquisto
Loading...