ALIMENTAZIONE E RITMO CIRCADIANO

ALIMENTAZIONE E RITMO CIRCADIANO

Come mai non hai l’energia che vorresti avere, o perché non riesci a stare in forma anche se fai attenzione a quello che mangi?

  Esiste un profondo collegamento tra il ritmo circadiano e l’alimentazione!

Se si vuole costruire una dieta ideale, servono considerazioni più profonde rispetto ad un semplice calcolo delle calorie o ad una lista di cosa mangiare e cosa no.

Tracciare una tabella oraria sulla dieta che segue i ritmi circadiani ormonali, è utile a favorire un corretto e sano immagazzinamento degli alimenti e dei loro valori nutrizionali ed energetici: si tratta del concetto di “cronodieta”. Essa estende ai ritmi circadiani ormonali il successo di una corretta alimentazione, individuando le fasi della giornata in cui introiettare i diversi nutrienti.

Nel post tieni-tempo-un-viaggio-affascinante-scoprire-gli-orologi-dentro ti abbiamo portato in un viaggio attraverso il “tempo”, parlandoti dell’importanza del rispetto dei ritmi biologici del nostro corpo, i così detti ritmi circadiani: orologi interni che se rispettati e seguiti, possono essere davvero dei validi alleati per la prevenzione primaria delle malattie e il raggiungimento di un buon benessere fisico e psichico.

Vogliamo offrirti uno strumento utile e pratico, per darti la possibilità di iniziare a prendere confidenza con un mezzo davvero potente in termini di risultati sul benessere. Sarai tu stesso a sentirne i benefici, e anche dopo poco tempo, potrai accorgerti dei cambiamenti positivi!

Ci raccomandiamo però, che come tutte le cose, è necessario iniziare a piccoli passi, senza stravolgere dall’oggi al domani ciò che è stato fino ad ora la tua routine. Un cambiamento lento viene accettato maggiormente dalla mente, risultando molto meno faticoso e paradossalmente più potente.

È bene sapere che:

- dalle 12 alle 20 siamo nel ciclo appropriativo o della assunzione-cibaria

- dalle 20 alle 4 del mattino siamo nel ciclo assimilativo

- dalle 4 alle 12 siamo in ciclo eliminativo  

Tra le 5:00 e le 7:00 è tempo di … ACQUA

La luce del sole è carica di onde blu che stimolano il risveglio, l’adrenalina e tutti gli ormoni necessari a ripartire. C’è tutta l’immondizia raccolta alla fine della notte che va smaltita, serve acqua, calma e amore per sé stessi. Idratare il proprio corpo a stomaco vuoto è ottimo, al mattino fa bene bere. Fa bene curarsi anche del proprio spirito insieme al corpo e fare pensieri positivi.

Il nostro corpo è impegnato a “fare le pulizie” e a far “ripartire i motori“.

Dalle 5 alle 7 il colon ha bisogno di acqua per poter fare il suo lavoro in modo corretto (eliminare scorie ogni giorno della settimana). Per questo la mattina è il momento migliore per bere acqua, ma è anche il peggior momento per assumere della caffeina, che agisce da diuretico andando a prelevare l’acqua dal colon per portarla ai reni e vescica ed espellerla.

Il corpo dunque ha bisogno di acqua al mattino per eseguire le sue riparazioni e manutenzioni del colon e dell’intestino tenue. Questo “lavoro” serve per mantenere la digestione, normalizzare il peso e rallentare l’invecchiamento. Se irrighi il tuo sistema ogni mattina con dell’acqua pura, la tua salute migliorerà. Se prima di fare colazione attendi di avere un movimento intestinale, farai la cosa più sana per il tuo colon!  

Tra le 7:00 e le 15:00 è tempo di … CARBOIDRATI

I carboidrati, come cereali e derivati, devono essere consumati nella prima parte della giornata, a colazione e pranzo (tra le h. 7.00 e le h. 15.00), in modo che gli ormoni cortisonici possano intervenire a contrastare l'azione dell'insulina.  

Tra le 13:00 e le 16:00 è importante … PRANZARE

Il pasto principale deve essere consumato tra le h.13,00 e le h.16,00 affinché gli ormoni tiroidei possano convertire quello che mangiamo in energia.  

Tra le 15:00 e le 21:00 è tempo di … PROTEINE

Le proteine, come carne, pesce, uova e latticini, dovrebbero essere la base alimentare della cena, facendo attenzione a non associarle ai carboidrati. È bene che vengano consumate durante il pasto serale per essere da supporto nel lavoro notturno del GH nella costruzione muscolare.

Gli oli e i grassi, devono necessariamente accompagnare ogni vostro pasto nella giusta quantità. Sono preferibili oli insaturi come olio evo, di sesamo o girasole, biologici e spremuti a freddo e grassi saturi come olio di cocco e burro ghi.

Gli ortaggi devono essere freschi, di stagione e se cotti utilizzando tecniche delicate, come cottura a vapore o wok, dovranno essere i compagni di ogni pasto.

La frutta anch’essa fresca e di stagione deve essere consumata lontano dai pasti ed entro le h.18,00. Avendo effetto acidificante, secondo i ritmi circadiani di stomaco e milza/pancreas, andrebbe ad incrementare la secrezione gastrica.

La consumazione di alcolici, intesi come vino e birra è sconsigliata a pranzo e tollerabile a cena, poiché il vino in particolar modo favorisce la digestione delle proteine.

Dedicati con amore alla preparazione del tuo cibo, siediti a tavola, rilassati e mastica piano, con consapevolezza e gratitudine. Non sottovalutare queste ultime due parole. Sì, tu sei vivo grazie allo spirito e alla magia che è la vita, ma sei vivo soprattutto grazie al cibo che mangi. Quando ti nutri siine consapevole, stai alimentando la tua vita, non ti stai riempiendo lo stomaco!  E ricordati che ciò che hai cotto e fatto con le tue mani, vibra della tua energia, mettici una buona vibrazione mentre lo prepari!  

Scarica qui lo schema che illustra gli organi del corpo umano e il periodo di loro massima energia, e le fasi migliori della “giornata alimentare”.

__

Elena Ronchi per Frutta e Bacche  

Letture correlate

Condividi

Hai aggiunto: Hai rimosso:

Tot. ordine spedizione inclusa: ( prodotti)

Procedi all'acquisto
Loading...