Quali sono le stagioni della frutta secca?

Pubblicazione 25 Giu 2019

Quali sono le stagioni della frutta secca?

stagioni frutta secca

E dopo aver scoperto le stagioni dei diversi tipi di frutta disidrata è il momento di fare chiarezza sulla frutta secca e semi oleosi.

Per frutta secca si intendono non solo mandorle, nocciole, noci, pinoli, ecc. ma anche semi di girasole, di zucca, di lino, ecc.

Tutti rappresentano i semi commestibili delle piante di origine.

A differenzia dalla frutta disidratata, che nella maggior parte dei casi è costituita solo dalla polpa zuccherina dei frutti e per questo viene chiamata anche frutta secca polposa, la frutta secca oleosa ha un contenuto in grassi molto più elevato e in generale i profili nutrizionali delle due tipologie di frutta secca sono piuttosto diversi.

Nonostante le evidenti differenze fra frutta secca e disidratata anche i diversi tipi di frutta secca oleosa passano attraverso fasi di crescita e maturazione che sono legate ai cicli stagionali e allo sviluppo della pianta di origine.

Per ottenere prodotti al giusto grado di maturazione, e quindi qualitativamente migliori, è necessario attendere periodi specifici di raccolta che, come avviene per la frutta disidratata, variano a seconda dell’andamento stagionale, della pianta e della zona di crescita:

 

In Africa la raccolta degli anacardi avviene in due distinti periodi dell’anno. Nella zona occidentale dell’Africa la raccolta inizia a dicembre e dura fino a giugno, mentre in Africa orientale il periodo di raccolta degli anacardi è limitato ai mesi di ottobre e novembre. Gli anacardi provenienti dal Vietnam invece vengono raccolti fra febbraio e marzo. In questo modo si riesce a coprire la domanda durante tutto l’anno.

 

  • Arachidi: aprile – giugno / settembre – ottobre

Le arachidi, per via delle loro caratteristiche nutrizionali, vengono inserite nella categoria della frutta secca oleosa anche se in realtà si tratta di leguminose che si sviluppano sottoterra. La raccolta delle arachidi nell’emisfero sud del mondo viene effettuata da aprile a giugno, mentre nel nord fra settembre e ottobre.

 

La stragrande maggioranza delle mandorle disponibili sul mercato (circa l’80%) provengono dagli Stati Uniti, la raccolta avviene ad estate inoltrata nei mesi di agosto e settembre;

 

La produzione italiana di nocciole riesce a coprire circa il 13% delle nocciole disponibili sul mercato, collocandosi al secondo posto fra i paesi produttori, dietro solo alla Turchia che copre circa il 60%. La raccolta avviene nel periodo autunnale fra settembre e ottobre.

 

  • Noci: ottobre e aprile

Per quanto riguarda la raccolta delle noci della varietà Chandler nell’emisfero nord avviene generalmente nel mese di ottobre, mentre al sud (in Cile) avviene ad aprile.

 

In Sud America la raccolta delle noci del Brasile inizia in novembre e si protrae per tutto il periodo invernale, fino a marzo.

 

I principali produttori di noci pecan sono il Messico e gli Stati Uniti che assieme coprono circa il 90% del mercato, la raccolta delle noci pecan in queste zone avviene nei mesi di settembre e ottobre.

 

Le noci di Macadamia sono originarie dell’Australia, che è anche uno dei maggiori esportatori insieme al Sud Africa. La raccolta in questi due pesi avviene circa da febbraio ad agosto, mentre in Kenya il raccolto migliore si ottiene da gennaio a maggio. Nel periodo autunnale (che va da settembre a novembre) si riescono ad ottenere piccole quantità, ma la qualità del prodotto è nettamente inferiore rispetto al raccolto inverno – primavera.

 

La raccolta dei pinoli in Italia avviene nella stagione autunno-inverno (da ottobre a marzo) e a seconda del momento possono avere un diverso grado di umidità.

 

I pistacchi nell’emisfero nord, in particolare USA e Iran che rappresentano il primo e il terzo produttori di pistacchi a libello mondiale, vengono raccolti nei mesi di settembre e ottobre.

 

I semi di girasole raggiungono la maturità verso fine estate e la raccolta avviene da agosto ad ottobre.

 

Per quanto riguarda i semi di zucca invece vengono raccolti ad inizio autunno (settembre-ottobre).

 

 

Ci impegniamo sempre per garantire ai clienti il prodotto migliore. Acquistare da fornitori provenienti da tutte le regioni del mondo ci consente di assicurare agli utenti dell’e-commerce il prodotto più fresco di raccolta rispettando i naturali cicli di vita delle piante.

LO SAPEVI CHE
Quali sono le stagioni della frutta disidratata?
Nonostante ormai siano disponibili tutto l’anno, grazie all’elevata conservabilità, i diversi tipi di frutta disidratata hanno in realtà una loro stagionalità. Trattandosi di frutti, la cui crescita e maturazione sono legate al ciclo vitale della pianta, la raccolta avviene in periodi dell’anno specifici che si differenziano per varietà di prodotto e per zona di produzione.